Logo del Comune di Ceriano Laghetto
Sito Ufficiale del Comune di Ceriano Laghetto
Orari Uffici Mailing List Contatti Mappa Come fare per

Il Comune

Il Nostro Paese

Associazioni

Tematiche


Amministrazione trasparente
Sportello del Cittadino
Pago PA
Sportello Unico Edilizia Digitale
Trasparenza, valutazione e merito  Sito web della Confederazione delle Provincie e dei Comuni del Nord
Sportello Amianto
Sito della Regione Lombardia  Bandiera della Regione Lombardia
Piano di Governo del Territorio     Piano di Governo del Territorio     Sito web del Parco delle Groane
Vai alla sezione dedicata all'Associazione Gino Sandri   Consiglio Comunale dei ragazzi e delle ragazze   Ceriano Sicura Gruppo Supporto Territoriale Ceriano Informa



Sei in: Home > Archivio News > Notizia

Una casetta “storica” e un’opera d’arte per l’acqua di Ceriano

09/11/2021 - Due elementi che valorizzano la scelta dell’Amministrazione comunale

 
La casetta dell’acqua di piazzale Martiri delle foibe è la terza al servizio dei cittadini di Ceriano Laghetto, dopo quella della frazione Dal Pozzo e quella di piazza San Damiano, frazione condivisa tra Cogliate e Ceriano.
Quella inaugurata sabato però è unica nel suo genere perché realizzata richiamando il disegno de “ul Casinòtt”, un vecchio edificio rurale rimasto fino agli anni Novanta un simbolo tra via Brera e via Manzoni, che è stato riprodotto con un bozzetto a matita da Aldo Ferrario, presente alla cerimonia.
Dopo la casetta dell’acqua, all’interno del Giardinone, è stata inaugurata anche la scultura “Una goccia per la vita”, che richiama l’importanza dell’acqua e della sua salvaguardia, realizzata dall’artista cerianese di fama internazionale  Simona Bocchi. L' opera, non a caso, è stata realizzata raffigurante una bambina in posizione yoga chiamata posizione dell'albero che serve ad aumentare la totale presenza e la concentrazione, come riflessione che amplifica il concetto di tutela e salvaguardia dell' elemento naturale acqua.
Alla base dell'opera una terra spaccata che richiama la siccità, l'arsura dettata dalla mancanza di acqua ed un telefonino inglobato nel terreno che rappresenta il significato inutile della tecnologia rispetto alla non presenza dell'acqua come elemento fondamentale di vita e sopravvivenza.
Siamo andati tanto avanti con la tecnologia a discapito dei valori essenziali forse?
Questo interrogativo fa riportare l 'osservatore in un ritorno alla vita vera, l 'artista ha vissuto molti anni in India ed è stata molto riconosciuta dal popolo del sub continente per aver realizzato opere uniche in materie naturali come la iuta nel rapporto Uomo - Natura.
“Un’opera basata sulla purezza. La bimba sorride ma ci invita a pensare alle responsabilità che abbiamo tutti nei confronti dell’ambiente” -ha spiegato l’artista prima di svelare la sua opera.  
“La casetta dell’acqua ispirata al nostro ‘casinòtt’ vuole richiamare ancora una volta il valore della storia locale e delle tradizioni che ben si coniugano con la necessità di una maggiore attenzione all’ambiente favorita dal suo utilizzo quotidiano” -ha commentato il vicesindaco Dante Cattaneo durante la cerimonia inaugurale. “L’opera di Simona Bocchi all’interno del Giardinone, aggiunge bellezza a questo luogo particolarmente caro ai Cerianesi e offre lo stimolo per una riflessione importante sull’importanza dell’acqua come elemento di vita da salvaguardare con la massima cura ed attenzione”. La statua è stata realizzata e installata grazie al contributo di Brianzacque.

News

Archivio News

Calendario eventi

Calendario eventi

Scelti per voi

Giornalino comunale

Eventi 2021 e Sportello Lavoro

Ul taccuin cerianès

Mailing List

Iscriviti alla mailing list del Comune di Ceriano Laghetto, inserendo il tuo indirizzo di posta elettronica e cliccando su "Iscrivimi"!