Logo del Comune di Ceriano Laghetto
Sito Ufficiale del Comune di Ceriano Laghetto
Orari Uffici Mailing List Contatti Mappa Come fare per

Il Comune

Il Nostro Paese

Associazioni

Tematiche


Amministrazione trasparente
Sportello del Cittadino
Pago PA
Sportello Unico Edilizia Digitale
Trasparenza, valutazione e merito  Sito web della Confederazione delle Provincie e dei Comuni del Nord
Sportello Amianto
Sito della Regione Lombardia  Bandiera della Regione Lombardia
Piano di Governo del Territorio     Piano di Governo del Territorio     Sito web del Parco delle Groane
Vai alla sezione dedicata all'Associazione Gino Sandri   Consiglio Comunale dei ragazzi e delle ragazze   Ceriano Sicura Gruppo Supporto Territoriale Ceriano Informa



Sei in: Home > Archivio News > Notizia

Sversamento liquami dalla fabbrica Gianetti chiusa

09/08/2021 - Il Comune chiede accertamenti, danni e responsabilità

All’inizio della scorsa settimana è scattato un allarme ambientale per lo sversamento di liquami dalla Gianetti ruote, fabbrica chiusa all’improvviso un mese fa per decisione della direzione aziendale. Per gran parte della giornata di lunedì 2 agosto, nel torrente Cisnara che scorre nel bosco del Parco delle Groane, vicino alla fabbrica, si sono riversati grandi quantità di liquido colorato e schiumoso, che hanno provocato una scia di colore blu intenso visibile anche nei comuni di Solaro e Limbiate. Sul posto sono intervenuti gli agenti della Polizia locale del Parco delle Groane insieme ad Arpa, che ha effettuato un campionamento del liquido fuoriuscito dalla fabbrica.

Solo nel tardo pomeriggio di lunedì scorso, grazie alle ripetute sollecitazioni del sindaco di Ceriano Laghetto, Roberto Crippa, l’azienda ha inviato sul posto un proprio operatore esterno, che è riuscito a ridurre il flusso di liquido verso l’esterno, fermando anche la parte colorata e schiumosa. Da quel giorno, in attesa degli esisiti delle analisi da parte di Arpa e su indicazione anche della prefettura di Monza e Brianza, con cui è costantemente in contatto, il sindaco Roberto Crippa sta monitorando la situazione.

A distanza di una settimana esatta da quell'increscioso episodio, le condizioni dello scarico sono decisamente migliorate e ad oggi l'emissione dallo stabilimento Gianetti è ridotta ad un rigagnolo di acqua all'apparenza trasparente. Questo anche in seguito ad un successivo intervento curato dall'azienda e dettagliatamente descritto nella relazione inviata al sindaco alla fine della scorsa settimana.  L'allarme e dunque rientrato ma questo non significa assolutamente che si sia abbassato il livello di guardia.

“Così come lunedì scorso ho preteso l’intervento immediato dell’azienda sul posto, evitando il rinvio alla giornata successiva come dalla stessa azienda proposto, ora chiedo che venga fatta piena luce su quanto accaduto" -commenta il sindaco Crippa. "Occorre innanzitutto chiarire la natura del liquido sversato per una intera giornata nel bosco e nel torrente, sui rischi e sulle eventuali responsabilità, che dovranno essere accertate e perseguite con massima determinazione dagli organi preposti”. "Inoltre -conclude il sindaco- abbiamo allertato tutti gli enti preposti per avere garanzie che quanto accaduto non si ripeta e, nella malaugurata ipotesi che ciò accada- vi sia un intervento più tempestivo da parte della proprietà che è responsabile degli impianti".


L'Ufficio stampa


News

Archivio News

Calendario eventi

Calendario eventi

Scelti per voi

Giornalino comunale

Eventi 2021 e Sportello Lavoro

Ul taccuin cerianès

Mailing List

Iscriviti alla mailing list del Comune di Ceriano Laghetto, inserendo il tuo indirizzo di posta elettronica e cliccando su "Iscrivimi"!