Logo del Comune di Ceriano Laghetto
Sito Ufficiale del Comune di Ceriano Laghetto
Orari Uffici Mailing List Contatti Mappa Come fare per

Il Comune

Il Nostro Paese

Associazioni

Tematiche


Amministrazione trasparente
Pago PA
Sportello Unico Edilizia Digitale
Trasparenza, valutazione e merito  Sito web della Confederazione delle Provincie e dei Comuni del Nord
Sportello Amianto
Sito della Regione Lombardia  Bandiera della Regione Lombardia
Piano di Governo del Territorio     Piano di Governo del Territorio     Sito web del Parco delle Groane
Vai alla sezione dedicata all'Associazione Gino Sandri   Consiglio Comunale dei ragazzi e delle ragazze   Ceriano Sicura Gruppo Supporto Territoriale



Sei in: Home > Archivio News > Notizia

Lombardia in zona rossa, da domani scattano nuovi divieti

05/11/2020 - Ceriano ha raggiunto quota 100 positivi, metà giovanissimi

L’ultimo aggiornamento sul dato dei contagi a Ceriano Laghetto, comunicato dal sindaco Roberto Crippa, riferisce di 100 positivi in paese, a cui si sommano anche 18 persone sottoposte a sorveglianza attiva. Si conferma anche l’incidenza dei giovanissimi su questo dato: la metà dei contagiati sono ragazzi e ragazze nati dall’anno 2000 in avanti.

L’Amministrazione comunale ha già riattivato il Centro operativo comunale (Coc), coinvolgendo Protezione Civile e medici di base, per monitorare la situazione reale sul territorio e la necessità di attivare servizi per le fasce più in difficoltà. Da domani, venerdì 6 novembre, entreranno in vigore le misure contenute nel nuovo Dpcm che per la Lombardia saranno quelle più restrittive, essendo stata la nostra Regione, con successivo decreto del Ministro della Salute, inserita nell’elenco delle “zone rosse”.

I divieti riguardano innanzitutto gli spostamenti: non sono consentiti tra diversi Comuni e anche all’interno dello stesso Comune di residenza, se non per motivi di lavoro, salute e necessità che, in caso di controllo, dovranno essere giustificati con modello di autocertificazione.  

Saranno chiusi bar e ristoranti, resterà possibile il servizio di asporto fino alle 22 e la consegna a domicilio senza restrizioni.

Dovranno restare chiusi molti negozi, con l’esclusione di quelli che vendono alimentari e beni di prima necessità. Tra i negozi aperti anche edicole, tabaccherie e attività di servizi alla persona come parrucchieri e lavanderie.

Resteranno aperte le scuole d’infanzia, le primarie e le sole prime classi della secondaria di primo grado. Per tutte le altre classi ci sarà didattica a distanza (DAD). Sono sospese tutte le attività sportive, l’attività motoria è concessa solo nei pressi della propria abitazione e l’attività sportiva solo all’aperto e in forma individuale. “Siamo purtroppo tornati allo scenario peggiore possibile, praticamente come allo scorso mese di marzo” -commenta il sindaco Roberto Crippa. “Come Amministrazione comunale ci siamo già attivati per rimettere in moto la macchina degli aiuti alle persone in difficoltà. La situazione è grave, non possiamo negarlo, ma al tempo stesso dobbiamo trovare tutti la forza e la consapevolezza necessarie per reagire ed uscirne quanto prima. A cominciare dall’applicazione costante e corretta delle regole minime anti-contagio: mascherina sempre indossata correttamente, frequente igienizzazione delle mani e distanziamento sociale costante”.

 Si ricorda infine che è in funzione un numero dedicato  per l’assistenza di servizi di tipo sociale e di prima necessità
 (compresa la consegna di farmaci a domicilio o della spesa di generi primari) rivolta a persone in difficoltà ad essere supportate
 dalla rete famigliare.

Il numero dedicato da chiamare per chiedere assistenza è 391-3584459 attivo tutti i giorni dalle 8 alle 19.

 

 

L’Ufficio stampa 


News

Archivio News

Calendario eventi

Calendario eventi

Scelti per voi

Giornalino comunale

Eventi 2020 e Sportello Lavoro

Mailing List

Iscriviti alla mailing list del Comune di Ceriano Laghetto, inserendo il tuo indirizzo di posta elettronica e cliccando su "Iscrivimi"!