Logo del Comune di Ceriano Laghetto
Sito Ufficiale del Comune di Ceriano Laghetto
Orari Uffici Mailing List Contatti Mappa Come fare per

Il Comune

Il Nostro Paese

Associazioni

Tematiche


Amministrazione trasparente
Pago PA
Sportello Unico Edilizia Digitale
Trasparenza, valutazione e merito  Sito web della Confederazione delle Provincie e dei Comuni del Nord
Sportello Amianto
Sito della Regione Lombardia  Bandiera della Regione Lombardia
Piano di Governo del Territorio     Piano di Governo del Territorio     Sito web del Parco delle Groane
Vai alla sezione dedicata all'Associazione Gino Sandri   Consiglio Comunale dei ragazzi e delle ragazze   Ceriano Sicura



Sei in: Home > Archivio News > Notizia

Avete delle tartarughe d'acqua? Bisogna registrarle

28/06/2019 - Ecco le indicazioni da seguire per essere in regola

Non ci sono solo cani e gatti tra gli animali che entrano nelle nostre case a farci compagnia. Negli ultimi tempi, fra le altre specie, le tartarughe sono gli animali più acquistati e regalati perché apparentemente meno impegnativi.

Ma, per quanto non sia costosissimo e difficile allevare questi animaletti, la vaschetta di plastica e qualche gamberetto non sono sufficienti; un minimo di impegno in più occorre per dar loro la giusta alimentazione e il giusto habitat.

Bisogna innanzitutto sapere che  gli esemplari piccoli e simpatici acquistati in negozio, dopo qualche tempo crescono e possono raggiungere anche i 30 cm di lunghezza. A causa di queste lacune sulla loro gestione casalinga, le tartarughe vengono spesso abbandonate in laghi e fiumi. In questo modo, oltre a mettere a rischio la vita degli stessi animaletti, si crea soprattutto un danno enorme all’ecosistema della zona in cui vengono abbandonate. Per arginare questo fenomeno, a febbraio 2018 è entrato in vigore il D.L. 230/2017 sulle specie esotiche “invasive” che ne vieta commercializzazione, introduzione e rilascio in natura su tutto il territorio nazionale. Secondo il Decreto Legge, chi detiene esemplari di tartarughe acquatiche, in special modo di “Trachemys scripta“ e tutte le specie e sottospecie, ha tempo fino al 31 agosto 2019 per regolarizzare la propria posizione e registrarne il possesso al  Ministero dell’Ambiente. Per farlo e risultare quindi in regola, è sufficiente compilare un modulo con i propri dati, la specie ed il numero di esemplari posseduti (specificando la sottospecie), allegare una copia del proprio documento di identità,  ed inviare tutto al Ministero dell’Ambiente, scegliendo una  tra le diverse possibilità: posta elettronica certificata da inviare all’indirizzo  pnm-II@pec.minambiente.it, raccomandata cartacea con ricevuta di ritorno indirizzata a  Ministero dell’Ambiente, Direzione Protezione Natura, Divisione II, via Cristoforo Colombo n. 44 -00147– Roma, oppure inviando un fax al numero 06.5722.3468

“Il Comune di Ceriano Laghetto è sempre attento al rispetto per gli animali e l’Ambiente” -commenta l’Assessore Antonella Imperato, con delega alla Protezione Animali. “Con le campagne di sensibilizzazione e di informazione cerchiamo di diffondere una nuova cultura a difesa di tutti gli animali”.  E’ possibile avere chiarimenti su questa ed altre tematiche relative alla tutela animali incontrando l’Assessore negli orari di ricevimento in Municipio, oppure inviando una email all’indirizzo: antonella.imperato@ceriano-laghetto.org

 

 

L’Ufficio stampa


News

Archivio News

Calendario eventi

Calendario eventi

Scelti per voi

Giornalino comunale

Eventi 2019 e Sportello Lavoro

Mailing List

Iscriviti alla mailing list del Comune di Ceriano Laghetto, inserendo il tuo indirizzo di posta elettronica e cliccando su "Iscrivimi"!