Logo del Comune di Ceriano Laghetto
Sito Ufficiale del Comune di Ceriano Laghetto
Orari Uffici Mailing List Contatti Mappa Come fare per

Il Comune

Il Nostro Paese

Associazioni

Tematiche


Sito della Regione Lombardia  Bandiera della Regione Lombardia
Piano di Governo del Territorio     Piano di Governo del Territorio     Sito web del Parco delle Groane
Amministrazione trasparente
Trasparenza, valutazione e merito  Sito web della Confederazione delle Provincie e dei Comuni del Nord
Vai alla sezione dedicata all'Associazione Gino Sandri   Consiglio Comunale dei ragazzi e delle ragazze   Ceriano Sicura



Sei in: Home > Archivio News > Notizia

L’Anadin d’or 2017 alla memoria di Gaetano Ferrario

14/12/2017 - Benemerenze per attività produttive, cultura, commercio, sociale e sport

Tra i momenti più significativi dell’appuntamento prenatalizio a Ceriano c’è sicuramente la cerimonia di consegna dell’Anadin d’or, la massima benemerenza civica che viene assegnata dalla Giunta comunale, sentite le segnalazioni dei cittadini, ad un cerianese che si è particolarmente distinto in azioni e opere che hanno portato lustro o benefici alla comunità locale. Il premio, che ricorda il nomignolo con cui un tempo venivano indicati i cerianesi, per quest’anno è stato assegnato alla memoria di Gaetano Ferrario, scomparso nel giugno dello scorso anno a 88 anni. “Un uomo -come è stato ricordato dalla bibliotecaria Renata Sironi, durante la presentazione dell’evento- che si è distinto nell’ambito sociale, civile, commerciale”. Si è sottolineato il suo legame indissolubile con l’attività lavorativa in paese, dalla piccola panetteria alla grande e rinomata rivendita di confetti e bomboniere per ogni ricorrenza, poi l’impegno politico e le sue testimonianze di giovane reduce di guerra così come  il suo grande impegno sociale anche come presidente dell’Associazione Nazionale Combattenti e Reduci sezione di Ceriano Laghetto, una delle associazioni maggiormente rappresentative del territorio. E’ stato il sindaco Dante Cattaneo a consegnare il riconoscimento alla moglie di Gaetano, Franca Orsenigo, circondata da figli e nipoti, tra gli applausi dei molti presenti. “Quando ho sfogliato l'albo d'oro degli “Anadin” e non ho visto il suo nome non ci potevo credere: è stata una scelta naturale e -sono certo- condivisa dalla cittadinanza tutta, per una persona che da poco ci ha lasciato ma il cui ricordo, l'insegnamento e le opere hanno per sempre lasciato il segno” ha affermato il primo cittadino. Prima del premio più importante, sono state consegnate le benemerenze civiche divise per ambiti di impegno. Per le attività produttive è stato premiato il sacchettificio Turconi, azienda leader nel settore e attiva da oltre sessant'anni, oltre che tra le più tecnologicamente avanzate a livello nazionale nel settore degli involucri e degli imballaggi in carta per uso alimentare e non. Il premio è stato consegnato a Simone Turconi dal vicesindaco Roberto Crippa. Per la Cultura è stato premiato un giovane artista cerianese, da anni impegnato nel recupero e nella conservazione di oggetti e dipinti antichi, dopo il diploma di maestro d’arte al liceo artistico di Cantù e una specializzazione nel restauro del legno. Daniel Longoni, 33 anni, è l’autore, tra l’altro, delle targhe in terracotta decorate con i nomi antichi delle corti cerianesi, che da qualche anno vengono affisse agli ingressi, ma anche del restauro della statua di San Vittore, patrono di Ceriano ed è attualmente impegnato nel restauro ella chiesetta della Madonna dei Lavoratori al Brollo. E’ stato premiato dall’assessore alla Cultura, Romana Campi.

Per il settore sociale è stato premiato Mario Paternò, che  si è distinto in ambito scolastico e nel volontariato come membro della Croce Rossa Italiana. E’ stato capace di operare e sensibilizzare le persone per creare una vera e propria rete di solidarietà con l’obiettivo tangibile rivolto alla risoluzione di problemi concreti. A consegnargli la benemerenza è stata la consigliera comunale Annabella Novembrini.

Per lo sport, è stata premiata Giorgia Dal Corso, fresca del titolo di campionessa italiana di karatè, specialità kumitè, arte marziale che pratica da quando aveva otto anni, con l’Asd Fudochi di Ceriano Laghetto. La benemerenza è stata consegnata dall’assessore Marina Milanese.

Infine per il commercio è stata premiata la cartoleria-tabaccheria-apicoltura Grassi Brenna in quanto attività storica del paese, punto di riferimento fin dal 1978 grazie all’ampia gamma di tipologie merceologiche vendute ma soprattutto per i prodotti dell’apicoltura. La benemerenza è stata consegnata dall’assessore Romana Campi. “In occasioni come queste ci rendiamo conto delle grandi ricchezze umane di cui siamo circondati anche nel nostro piccolo paese” -commenta il sindaco Dante Cattaneo. “Ci sono persone che con il loro impegno quotidiano, spesso lontano dai riflettori, sanno raggiungere risultati importanti e possono essere esempio per tutti, in diversi campi. A loro va il grazie mio personale e di tutta la comunità di Ceriano”.

 

L’ufficio stampa


News

Archivio News

Calendario eventi

Calendario eventi

Scelti per voi

Giornalino comunale

Eventi 2017 e Sportello Lavoro

Mailing List

Iscriviti alla mailing list del Comune di Ceriano Laghetto, inserendo il tuo indirizzo di posta elettronica e cliccando su "Iscrivimi"!